I Bitcoin sono tassabili, sostiene l’IRS

I Bitcoin sono tassabili, sostiene l’IRS

Overall Score4.5
  • Criteria #1
  • Criteria #2
  • Criteria #3
  • Criteria #4
  • Criteria #5
  • Phasellus venenatis sagittis metus eu ornare. In vel tellus vel neque porttitor congue sit amet at lorem. Sed justo enim, luctus eget elementum sit amet, condimentum ut tortor. Maecenas faucibus sodales diam ut ultricies.

Mentre la redditività complessiva dei Bitcoin è ancora oggetto di dibattito, il fisco americano non perde tempo per ottenere la sua “giusta” quota. I Bitcoin sono tassabili, sostiene l’IRS.

Mentre la cripto-moneta Bitcoin è ancora un fenomeno relativamente nuovo, è anche un aspetto importante che sta generando denaro reale per le persone. Abbastanza soldi, infatti, da attirare verso il Bitcoin l’interesse ufficiale della US Internal Revenue Service.

Il fisco vuole sempre ottenere la sua parte, e Bitcoin non fa eccezione.

In un avviso pubblicato sul sito web IRS, il 25 marzo, l’IRS ha fornito indicazioni ufficiali su come dovrebbe essere trattata ai fini fiscali la moneta virtuale Bitcoin.

Il governo statunitense e l’IRS non considerano ufficialmente Bitcoin una valuta a corso legale; quindi non è tassabile in quanto tale. Detto questo, l’IRS riconosce che Bitcoin ha valore e ritiene che sia di proprietà e, come tale, è tassabile come proprietà. Il gettito fiscale da Bitcoin potrebbe provenire da qualsiasi tipo di fonte. Se i salari sono pagati in Bitcoin o se i pagamenti sono fatti in Bitcoin, l’IRS vuole esserne a conoscenza.

“Un pagamento effettuato tramite moneta virtuale è soggetto allo scambio di informazioni nella stessa misura di qualsiasi altro pagamento effettuato in proprietà”, ha dichiarato l’IRS.

Andando oltre, l’IRS ha emesso una serie di domande frequenti (FAQ) elencando 16 punti su come la moneta virtuale Bitcoin viene trattata ai fini fiscali.

Una delle domande spiega come plusvalenze e minusvalenze si applicano a Bitcoin.

“Un contribuente in genere realizza plusvalenza o minusvalenza sulla vendita o lo scambio di moneta virtuale che è una risorsa di capitale nelle mani del contribuente”, afferma l’IRS.

Un altro punto chiave dettato dall’IRS è che l’azione di creare Bitcoin, conosciuta come “mining“, è anche un’attività imponibile. L’IRS rileva che il valore di mercato della moneta dovrebbe essere incluso nel reddito lordo del contribuente ai fini dell’imposta sul reddito.

“Se il “mining” di moneta virtuale da parte del contribuente costituisce un’attività commerciale o industriale, e l’attivita ‘mining’ non viene effettuata dal contribuente come dipendente, i redditi netti da lavoro autonomo (in genere, il reddito lordo derivante dall’esercizio di un’attività commerciale o aziendale meno le deduzioni ammissibili) derivanti da tali attività costituiscono reddito da lavoro autonomo e sono soggetti alla tassazione da lavoro autonomo “, afferma IRS.

Il significato di tutto questo è che l’IRS può e cercherà di generare entrate fiscali da Bitcoin. Bitcoin è utilizzato da imprese americane per ricevere ed effettuare pagamenti. Tutte queste attività sono imponibili, e l’IRS genererà entrate fiscali di conseguenza.

Dato il recente crollo dello scambio Mt.Gox Bitcoin nel febbraio di quest’anno, la comunicazione IRS su Bitcoin è venuta in un momento interessante. Centinaia di milioni di dollari sono stati persi in quella débacle, e ciò è probabilmente anche servito a diminuire un po’ la fiducia nello spazio Bitcoin.

Non c’è dubbio che alcuni dei Bitcoin persi nel crollo Mt.Gox siano ricaduti sui contribuenti americani. Trattando Bitcoin come proprietà, i contribuenti possono probabilmente ora trattare i loro investimenti Mt.Gox come una perdita di capitale in termini fiscali.

L’avviso IRS sui Bitcoin serve anche ad alcuni aspetti, come la conferma per l’intero spazio della moneta virtuale. Anche se il governo degli Stati Uniti non riconosce i Bitcoin come moneta a corso legale, li riconosce come un’attività economica meritevole di attenzione.

Succ
Prec
, , , , ,

2 comments

    1. fatjoe

      I mean, this theme app is so amazing – and that’s just some mild description – that I had to comment on this TWICE!!! You know what I mean!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *