Google Glass e la tutela della privacy

Google Glass e la tutela della privacy

Google Glass e la tutela della privacy

Project Glass è un programma di ricerca e sviluppo di Google Inc. con l’obiettivo di sviluppare un paio di occhiali dotati di realtà aumentata. Il prodotto (Google Glass Explorer Edition) sarà disponibile per gli sviluppatori di Google I/O negli Stati Uniti a inizio 2013 mentre per i consumatori è prevista una versione nel 2014.

Gli occhialini con realtà aumentata preoccupano i Garanti per la privacy di tutto il Mondo perché non è ancora molto chiaro come Google intenda utilizzare i dati raccolti, oltre al fatto che molte persone si troverebbero ad essere riprese e fotografate a loro insaputa.

Tutti gli organismi mondiali che fanno parte del Global Privacy Enforcement Network, tra cui anche il Garante della privacy italiano, hanno sottoscritto una lettera inviata a Google per chiedere chiarimenti su come i Google Glass gestiscano i dati raccolti e su come BigG intenda utilizzarli.

Gli occhialini, infatti, sono dotati di una fotocamera che può registrare video e scattare foto, e di un microfono per il parlato e l’audio ambientale. Attraverso la connessione dati, queste informazioni possono essere poi inviate sul Web.

I Google Glass sono ancora in fase di sviluppo e dovrebbero essere immessi sul mercato per la fine dell’anno. Prima di allora, le autorità internazionali vogliono vederci chiaro. Sta ora a Larry Page fornire le garanzie richieste se non vuole che il suo gadget ultratecnologico venga bloccato sul nascere.

Succ
Prec
, , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *