Opera Don Calabria: 1907 – 2007 “L’Opera è per i tempi attuali…”

Opera Don Calabria: 1907 – 2007 “L’Opera è per i tempi attuali…”

“Riassumere i 100 anni dell’Opera in poche righe non è certo impresa possibile. Si tratta di una storia talmente ricca di personaggi, avvenimenti e interventi provvidenziali che neanche molti libri potrebbero contenerli tutti. In queste poche righe ci limitiamo quindi a offrire qualche spunto, piccoli lampi di storia che non hanno pretesa di completezza, ma che potrebbero magari incuriosire qualcuno, disegnando un affresco ricco di colori scintillanti.”

La Procura per le Missioni onlus è quell’organismo della Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza – più semplicemente conosciuta col nome di Opera don Calabria, dal nome di san Giovanni Calabria, suo fondatore – che si occupa di sostenere le missioni calabriane sparse nel mondo.

Questo lavoro di sostegno si concretizza in vari modi. Dalla gestione dei fondi che la Divina Provvidenza mette a disposizione delle missioni, all’invio di materiali, all’espletamento delle varie pratiche burocratiche necessarie per l’azione dei confratelli impegnati all’estero.
Il principale campo d’azione della Procura Missioni, tuttavia, è quello della gestione e del coordinamento dei vari Progetti che si realizzano in terra straniera. Essi sono i più disparati.

Un buon numero è rappresentato dai Progetti di adozione a distanza, con i quali un benefattore italiano può “adottare“, a distanza appunto, un bambino straniero, che viene seguito in modo del tutto particolare dai missionari. Altri progetti possono riguardare la costruzione di opere sanitarie – dal semplice dispensario o posto medico all’ospedale – di scuole, di residenze per bambini di strada o anche lo scavo di un pozzo per irrigare le terre di un villaggio.

Tutti questi progetti fanno capo alla segreteria centrale di Verona, dove si trovano fisicamente gli uffici della Procura Missioni e presso cui possono essere reperite tutte le informazioni riguardanti l’attività missionaria dell’Opera don Calabria.

L’Opera oggi comprende numerosi centri calabriani, presenti in tutto il mondo per aiutare i più deboli e soprattutto i bambini, soggetti a maltrattamenti e povertà. Grazie ai centri calabriani, i bambini possono ricevere un’adeguata istruzione e sostentamento (anche a favore delle loro famiglie).

La Casa madre dell’Opera è San Zeno in Monte (VR), luogo dove nel lontano 1908 don Calabria trasferì i suoi primi Buoni Fanciulli. I centri calabriani comprendono:

Provincia Europea

  • Italia (Verona, Gallio, Maguzzano, Milano, Bologna, Ferrara, Arezzo, Roma, Napoli, Lamezia, Termini Imerese)
  • Romania (Racaciuni, Roman)
  • Russia (Radniciok – Mosca)

Provincia Aparecida (Brasile)

:

  • Brasile centro-settentrionale (Feira de Santana, Quixadà, São Luis do Maranhão, Marituba, Jacundà)
  • Brasile meridionale (Porto Alegre, Farroupilha, Viamão, Rio Grande, Taquarussu, Campo Grande, Bataiporã, Nova Andradina)

Delegazione Immaculada (America Latina di lingua spagnola)

  • Uruguay (Montevideo, Lavalleja)
  • Argentina (Gonzales Catàn, Laferrere, Reconquista)
  • Paraguay (San Antonio, Ocampos, Ciudad del Este)
  • Cile (Concepcion)
  • Colombia (Altamira)

Delegazione Mama Muxima (Africa)

  • Angola (Luanda, Benguela, Huambo, Uige, Saurimo, Muconda)
  • Kenya (Ongata Rongai, Nakuru)

Delegazione Indiana

  • India (Nagpur, Thana, Fetri, Bangalore, Mananthawadi)

Filippine

  • Filippine (Manila, Callbayog, Cagayan de Oro)

“Non dimentichiamoci mai che l’Opera è nata, è vissuta e vive tuttora proprio con questo scopo, con questa missione: dei poveri fanciulli abbandonati, bisognosi di chi nel nome di Dio faccia loro da padre, da madre, da fratello, da maestro, da tutto.”

(Don G. Calabria)

Succ
Prec
, , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *